venerdì 1 maggio 2015

Luis Jorge Gonzalez MINDFULNESS E MISTICA

Simposio di mistica
Roma20I5
L’ORAZIONE DI RACCOGLIMENTO
Luis Jorge Gonzalez ocd
                                                                 INTRODUZIONE
“Si deve intanto considerare che la fonte, o, a meglio dire, il sole splendente che sta nel centro
dell’anima, non perde per questo il suo splendore e la sua bellezza che é sempre dentro di lei...1
Il sole di giustiziache é in lei e che le da lavita...2
                                      1.MINDFULNESS  VERSO LA  ATTENZIONE PIENA
“Si immaginino di essere alla presenza di Gesú Cristo, gli parlino, godano di star con lui senza affaticare l’intelletto”3. “Stiamo con Lui, facendo tacere l’intelletto, immaginandoci che il Signore ci stia guardando“
Il Dr. Kabat-Zinn fa notare che “sapere cio che stiamo facendo mentre lo stiamo facendo é l’essenza della pratica dell’attenzione piena”. E dunque ne consegue che “tutto cio che si richiede é prestare attenzione alle nostre esperienze di ciascun momento”5.
                                      2. ORAZIONE DI RACCOGLIMENTO
“Questo modo di pregare, sia pure vocalmente ,raccoglie lo spirito in brevissimo tempo, ed é fonte di beni preziosi. Si chiama Orazione di raccoglimento perché l’anima raccoglie le sue potenze e si ritira in se stessa con il suo Dio. Lì il suo Maestro Divino si fa sentire piú presto, e la prepara piú prontamente ad entrare nell’orazione di quiete. Raccolta allora in se stessa , può meditare la passione, rappresentarsi  Gesú Cristo e offrirlo al Padre, senza stancarsi neIl’andarlo a cercare al Calvario, nel Getsemani o alla colonna”.°
l) LUOGO TRANQUlLLO (Cammino 28,5;29,5)
2) POSTURA ORANTE (delle Carmelitane, sedersi sui talloni, poco a poco)
3) STARE COL SIGNORE GESU’ O CON DIO PADRE(Cammino28,8)
4) DESIDERI ELEVATI E PICCOLE AZlONl A POCOA POCO (Vita l3,2)
                                       3. DALLA ATTENZIONE PlENA A DIO ALLA MINDFULNESS
“Dovete sapere, figliole mie, che la differenza tra l’orazione mentale e la vocale non consiste solo nel tener chiusa la bocca. Se, pregando vocalmente, sono veramente persuasa di parlare con Dio e attendo piú a Lui che alle parole che pronuncio, la mia orazione vocale si unisce alla mentale”.7
“Non vi chiedo già di concentravi  tutte su di Lui, formare alti e magnifici concetti ed applicare la mente a profonde e sublimi considerazioni. Vi chiedo solo che lo guardiate. E chi vi puó impedire di volgere su di lui gli occhi della vostra anima, sia pure per un istante se non potete di piú... Stima tanto questo sguardo che per averlo non lascia nulla d’intentato.8
                                                         CONCLUSIONE
L’attenzione é la funzione incaricata di dare alla mente la sua architettura e la sua articolazione” (J. ORTEGA Y GASSET, Estudios sabre el amor, Alianza Editorial, Madrid 2006, p.62).
1 STERESA o’Av|LA, 1 Mansiani 2,3
2 STERESA D'AVII.A, 7 I/ Caste/Io inter/ore o Mansioni 1,3
3 lbid.,13,11.
4 Ibid, 13,22.
5 J. KABAT-ZINN, Vivircon plenitud Ius crisis, Kairés, Barcelona 2004, p.53. ° |bid., 22,4
7 S.TERESA D'AVII.A, Cammino di perfezione 22,1

8 lbid., 26,3.

2 commenti:

Enrico Pallocca ha detto...

TERESIANUM
Simposio di mistica
Roma20I5
L’ORAZIONE DI RACCOGLIMENTO
MINDFULNESS E MISTICA
Luis Jorge Gonzalez ocd
INTRODUZIONE
“Si deve intanto considerare che la fontc, o, a meglio dire, il sole splendente che sta nel centro
dell’anima, non perde per questo il suo splendore e la sua bellezza che é sempre dentro di lei...
1
n sole di giustiziache e in lei e che 1e da lavita...”
1
. MINDFULNESS; VERSO LA ATTENZIONE PIENA
“Si immaginino di essere alla presenza di Gesii Cristo, gli parlino, godano di star con lui senza affaticare
l’intelletto”3. “Stiamo con Lui, facendo tacere Pintelletto, immaginandoci che il Signore ci stia
guardando“
Il Dr. Kabat-Zinn fa notare che “sapere cio che stiamo facendo mentre lo stiamo facendo é
Fessenza della pratica dell’attenzione piena”. E dunque ne consegue che “tutto cio che si richiede é
prestare attenzione alle nostre esperienze di ciascun momento”5.
Z. ORAZIONE DI RACCOGLIMENTO
“Questo modo di pregare, sia pure vocalmente , mccoglie lo spirito in brevissimo tempo, ed é fonte di beni
preziosi. Si chiama Orazione di raccoglimento perché Panima raccoglie le sue potenze e si ritira in se stessa con
il suo Dio. Li il suo Maestro Divino si fa sentire piii presto, e la prepara piii prontamente ad entrare
nell’orazione di quiete. Raccolta allora in se stessa , puo meditare la passione, rappresentarsi Gesii Cristo e
offrirlo al Padre, senza stancarsi neIF-andarlo a cercare al Calvario, nel Getsemani 0 alla colonna”.°
l) LUOGO TRANQUlLLO (Cammino 28,5;29,5)
2) POSTURA ORANTE (delle Carmelitane, sedersi sui talloni, poco a poco)
3) STARE COL SIGNORE GESU’ O CON DIO PADRE(Cammino28,8)
4) DESIDERI ELEVATI E PICCOLE AZlONl A POCOA POCO (Vila l3,2)
3. DALLA ATTENZIONE PlENA A DIO ALLA MINDFULNESS
“Dovete sapere, figliole mie, che la differenza tra Porazione mentale e la vocale non consiste solo
nel tener chiusa la bocca. Se, pregando vocalmente, sono veramente persuasa di parlare con Dio e
attendo piii a Lui che alle parole che pronuncio, la mia orazione vocale si unisce alla mentale”.7
“Non vi chiedo gia di concentrawi tutte su di Lui, formare alti e magnifici concetti ed applicare la
mente a profonde e sublimi considerazioni. Vi chiedo solo che lo guardiate. E chi vi pub impedire di
volgere su di lui gli occhi della vostra anima, sia pure per un istante se non potete di piifl... Stima tanto
questo sguardo che per averlo non lascia nulla d’intentato.8
CONCLUSIONE
“Uattenzione é la funzione incaricata di dare alla mente la sua architettura e la sua articolazione”
(J. ORTEGA Y GASSET, Estudios sabre el amor, Alianza Editorial, Madrid 2006, p.62).
1
STERESA o’Av|LA, 1 Mansiani 2,3
2
STERESA D'AVII.A, 7 I/ Caste/Io inter/ore o Mansioni 1,3
3
lbid.,13,11.
" Ibid, 13,22.
5
J. KABAT-ZINN, Vivircon plenitud Ius crisis, Kairés, Barcelona 2004, p.53. ° |bid., 22,4
7
S.TERESA D'AVII.A, Cammino dipeifezione 22,1
‘ lbid., 26,3.

Enrico Pallocca ha detto...

TERESIANUM
Simposio di mistica
Roma20I5
L’ORAZIONE DI RACCOGLIMENTO
MINDFULNESS E MISTICA
Luis Jorge Gonzalez ocd
INTRODUZIONE
“Si deve intanto considerare che la fonte, o, a meglio dire, il sole splendente che sta nel centro
dell’anima, non perde per questo il suo splendore e la sua bellezza che é sempre dentro di lei...1
Il sole di giustiziache é in lei e che le da lavita...2
1. MINDFULNESS VERSO LA ATTENZIONE PIENA
“Si immaginino di essere alla presenza di Gesú Cristo, gli parlino, godano di star con lui senza affaticare l’intelletto”3. “Stiamo con Lui, facendo tacere l’intelletto, immaginandoci che il Signore ci stia guardando“
Il Dr. Kabat-Zinn fa notare che “sapere cio che stiamo facendo mentre lo stiamo facendo é l’essenza della pratica dell’attenzione piena”. E dunque ne consegue che “tutto cio che si richiede é prestare attenzione alle nostre esperienze di ciascun momento”5.
2. ORAZIONE DI RACCOGLIMENTO
“Questo modo di pregare, sia pure vocalmente ,raccoglie lo spirito in brevissimo tempo, ed é fonte di beni preziosi. Si chiama Orazione di raccoglimento perché l’anima raccoglie le sue potenze e si ritira in se stessa con il suo Dio. Lì il suo Maestro Divino si fa sentire piú presto, e la prepara piú prontamente ad entrare nell’orazione di quiete. Raccolta allora in se stessa , può meditare la passione, rappresentarsi Gesú Cristo e offrirlo al Padre, senza stancarsi neIl’andarlo a cercare al Calvario, nel Getsemani o alla colonna”.°
l) LUOGO TRANQUlLLO (Cammino 28,5;29,5)
2) POSTURA ORANTE (delle Carmelitane, sedersi sui talloni, poco a poco)
3) STARE COL SIGNORE GESU’ O CON DIO PADRE(Cammino28,8)
4) DESIDERI ELEVATI E PICCOLE AZlONl A POCOA POCO (Vita l3,2)
3. DALLA ATTENZIONE PlENA A DIO ALLA MINDFULNESS
“Dovete sapere, figliole mie, che la differenza tra l’orazione mentale e la vocale non consiste solo nel tener chiusa la bocca. Se, pregando vocalmente, sono veramente persuasa di parlare con Dio e attendo piú a Lui che alle parole che pronuncio, la mia orazione vocale si unisce alla mentale”.7
“Non vi chiedo già di concentravi tutte su di Lui, formare alti e magnifici concetti ed applicare la mente a profonde e sublimi considerazioni. Vi chiedo solo che lo guardiate. E chi vi puó impedire di volgere su di lui gli occhi della vostra anima, sia pure per un istante se non potete di piú... Stima tanto questo sguardo che per averlo non lascia nulla d’intentato.8
CONCLUSIONE
“L’attenzione é la funzione incaricata di dare alla mente la sua architettura e la sua articolazione” (J. ORTEGA Y GASSET, Estudios sabre el amor, Alianza Editorial, Madrid 2006, p.62).
1 STERESA o’Av|LA, 1 Mansiani 2,3
2 STERESA D'AVII.A, 7 I/ Caste/Io inter/ore o Mansioni 1,3
3 lbid.,13,11.
4 Ibid, 13,22.
5 J. KABAT-ZINN, Vivircon plenitud Ius crisis, Kairés, Barcelona 2004, p.53. ° |bid., 22,4
7 S.TERESA D'AVII.A, Cammino di perfezione 22,1
8 lbid., 26,3.